Dove siamo

ESCURSIONI NEI DINTORNI

Isole Borromee – golfo di Stresa
Isola Bella, Isola Madre e Isola Pescatori
La meta meritatamente più famosa di tutto il lago Maggiore.
Museo all’interno della dimora dei Borromeo, giardini con piante rare e fiori esotici ed un pittoresco borgo di pescatori attirano visitatori da ogni parte del mondo.

Mottarone 1491 slm
Panorama suggestivo che abbraccia il Lago Maggiore e il Lago d’Orta.
In inverno, 21 km di piste da sci su un panorama mozzafiato. Raggiungibile in auto od in funivia da Stresa.
Per gli appassionati della natura, in località Alpino, consigliamo la visita al "Giardino Botanico Alpinia".
Al Mottarone, nei periodi estivi e primaverili è possibile effettuare trekking, parapendio, intraprendere eccitanti discese dalla vetta in mountain-bike, anche noleggiando la bicicletta direttamente sul posto, ed infine rilassarsi a tavola con menu tipici della zona nei caratteristici ristoranti.

Villa Taranto – Pallanza
Giardino botanico di 16 ettari con decine di migliaia di piante catalogate. Fu creato negli anni trenta del secolo scorso dal capitano, di origini scozzesi Neil McEacharn. E’ considerato uno dei più belli d’Europa anche grazie ad un microclima che permette la crescita di molte specie botaniche anche non autoctone.

Villa Pallavicino – Stresa
Il parco di circa 20 ettari si sviluppa tra viali fioriti, alberi secolari ed un meraviglioso giardino botanico. L’attrazione principale è costituita da uno zoo con più di 400 specie di mammiferi ed uccelli.

Rocca Borromeo – Angera
Raro esempio di edificio medievale fortificato integralmente conservato. Ospita il museo della bambola e dell’abbigliamento infantile.

Cento valli express - da Locarno a Domodossola
Un comodo viaggio panoramico in treno dalla Svizzera all’Italia tra monti, cascate, gallerie, boschi, vigneti e piccoli villaggi alpini che sembrano essersi fermati nel tempo.

Eremo di Santa Caterina del Sasso
Monastero del XIV secolo a strapiombo sul lago sulla sponda lombarda.
E’ raggiungibile solo a piedi via terra o via acqua. All’inizio del secolo scorso è stato dichiarato monumento nazionale. Attualmente dopo decenni di restauri è gestito dai frati Domenicani dediti alla produzione di medicamenti d’erboristeria.

Le crociere sul lago
Con i battelli della Navigazione Laghi è possibile effettuare crociere diurne, notturne ed al tramonto sul lago anche con cena a bordo e musica dal vivo.

La rocca Borromeo di Arona
Con la gemella rocca di Angera era una costruzione difensiva ed uno dei principali punti di controllo del lago. La prima edificazione avvenne Intorno all’anno 1.000. Nel XV secolo passò dalla famiglia Visconti ai Borromeo.
Qui nacque nel 1538 il futuro Cardinale San Carlo Borromeo, la cui statua in rame si erge poderosa (è alta 23 metri) a poca distanza.

Il Sancarlone
Il Sancarlone di Arona, è un colosso in lastre di rame e bronzo costruito nel 1698 in ricordo di San Carlo Borromeo.
La statua ed il piedistallo sono alti 35  metri (quanto un palazzo di 10 piani). E’ possibile visitarlo anche dall’interno.

Lago di Mergozzo
Splendido specchio d’acqua incontaminato, circondato da boschi e dominato dal Monte Orfano. Le sue acque sono tra le più pulite d’Italia per l’assenza di industrie e per il divieto della navigazione a motore. Gli sport più praticati sono la canoa/kajak e la pesca. Da visitare la piazzetta del paese ove regna sovrano un olmo secolare.

Orta San Giulio
Uno dei borghi più belli d’Italia il cui centro completamente pedonalizzato, è caratterizzato da viuzze strette e pittoresche.
Da visitare il Sacro Monte (Patrimonio mondiale UNESCO) e piazza Motta, uno stupendo salotto sul lago con il broletto del XVI secolo.

Isola di San Giulio
E’ l’unica isola del lago d’Orta, quasi interamente occupata dal monastero Mater Ecclesiae. Dista circa 400 metri dalla riva ed è raggiungibile con un servizio di barche da piazza Motta. Da visitare inoltre la basilica romanica, il Palazzo dei Vescovi e Villa Tallone.

Parco nazionale Valgrande
L’area “wilderness” più grande d’Europa, dove la natura ha ripreso il soppravvento dopo l’abbandono dell’uomo nel secondo dopoguerra: panorami mozzafiato per gli escursionisti anche con guide del posto. Punto d’accesso è il paesino di Cicogna, poco distante da Fondotoce.

Terme di Premia
Benessere e relax nelle vasche interne ed esterne con acqua sorgiva a 40°. Il centro termale, già conosciuto in epoca romana, sorge tra le montagne dell’Ossola a pochi Km dalle cascate del Toce.